In una cucina piccina piccina su un fornello piccino piccino una gialla caffettiera con il suo gorgoglio indicava l’inizio di una nuova giornata.

Tutte le mattine Latta la caffettiera tutta matta cantava allegramente, mentre un delizioso caffè usciva lentamente inebriando tutta la stanza.

Ma un giorno a casa arriva un pacco regalo, dove una nuova moka ellettrica prende il posto della vecchia caffettiera. Così Latta viene messa in una buia dispensa e dimenticata per diverso tempo.

Una mattina uno scatolone pieno di vecchi utensili vieni riposto accanto alla vecchia caffettiera. Incuriosita Latta si avvicina e sbirciando vede un tagliere, un frullatore e un pentolino che piangono disperati per la triste fine.

Latta cerca di confortare i vecchi utensili, ma senza successo e per tutta la notte non riesce a dormire…

Stanca di restare chiusa in quella lugubre dispensa, Latta organizza una riunione con tutti i vecchi oggetti e propone una fuga nella notte. Il folle piano della gialla caffettiera viene accettato e Latta e suoi compagni di avventura scappano per crearsi una nuova vita. Però una volta fuori la vita non è era così semplice. Nessuno voleva vecchi oggetti dall’aspetto polveroso e un po’ ammaccato.

Così i fuggitivi passano diversi mesi presso un negozietto di articoli di seconda mano, finché un bel giorno una bizzarra coppia acquista Latta e suoi vecchi amici. Una volta a casa i polverosi oggetti vengono messi a nuovo e più belli di prima iniziano una nuova vita. Latta però incuriosisce molto i due giovani che decidono di renderla partecipe ad un piccolo progetto, realizzare un sito web con gli oggetti più strani e belli che ci sono in circolazione.

La gialla caffettiera è proprio un oggetto strano e sembra adatta per fare la consulente del sito.

Chi meglio di una gialla e matta caffettiera può dare pazzi consigli su regali Strani&belli?